taiwan

Viaggio a Taiwan

In partenza per il viaggio a Taiwan

Info Utili – Visto
Se avete in programma un viaggio a Taiwan, in questa pagina potete trovare un riassunto di tutte le informazioni pratiche per il vostro viaggio.
Per soggiorni inferiori ai 90 giorni non è richiesto il visto ma solo un biglietto di andata e ritorno, unitamente al passaporto con una validità di almeno 6 mesi. All’arrivo a Taiwan normalmente dovete mostrare solo il passaporto e la carta di immigrazione debitamente compilata (che vi sarà stata consegnata a bordo dell’aereo – se no la potete ritirare all’arrivo). Il funzionario applica un timbro di entrata e vi graffa una copia della carta di immigrazione in una pagina del passaporto. Non perdetela perché vi sarà ritirata all’uscita da Taiwan.
Il clima
Per la maggior parte dell’anno la temperatura spesso è sopra i 30 gradi ma in inverno non di rado si abbassa fino a 5-10 C, almeno a Taipei, su nel Nord. Se pensate che non sia poi troppo male, dovete tenere presente che le case non sono riscaldate e il vento è molto frequente.
Dal punto di vista climatico, il periodo migliore per venire a Taiwan è l’autunno, quando le giornate sono calde e soleggiate ma asciutte. In estate, come ho detto, fa molto caldo. Il problema che potreste trovare in estate, comunque, più che il caldo, sono i tifoni.
Il mio viaggio
Per questo viaggio a Taiwan ho trovato un ottimo prezzo con Air China, volo Milano-Shangai, Shanghai-Taipei Andata e ritorno a soli 600€. Finalmente in Hotel. Il viaggio è stato davvero stancante… un po’ di meritato riposo e poi sarò pronto per la notte di Taipei. Quasi dimenticavo il prezzo… 30€ a notte in 2 con colazione inclusa.

 
Un po’ di Street food Taiwanese passeggiando per il famosissimo Shilin Night Market. Il mercato notturno di Shilin a Taipei è uno dei mercati notturni più grandi e popolari di Taiwan per quanto riguarda il cibo e anche uno dei punti più popolari della vita notturna di Taipei. Situato nel distretto Shilin, a soli 70 metri dalla stazione MRT Jiantan tra Dadong Rd, Danan Rd, Wenlin Rd e Jihe Rd è un labirinto di vicoli pieno di prodotti locali, tradizionali e internazionali che attirano sia la gente del posto che gli stranieri.

 
 

Il monumento commemorativo di Chiang Kai-Shek a Taipei, ex presidente della Repubblica Cinese. Da visitare assolutamente. Punto di riferimento storico più importante di Taiwan, la CKS Memorial Hall è stata eretta in onore e in memoria del Generalissimo Chiang Kai-shek, ex presidente della Repubblica di Cina, ed è stata inaugurata nel 1980 come parte di un parco nazionale. L’edificio bianco a forma di ottagono si innalza per 76 metri ed è coperto da piastrelle blu e accenti rossi, facendo eco alla bandiera della Repubblica di Cina. Le otto parti rappresentano il simbolismo culturale cinese del numero otto che è tradizionalmente associato alla fortuna e alla ricchezza. Le due serie di 89 gradini rappresentano l’età della morte di Chiang e conducono alla sala principale che ospita una grande statua bronzea di Chiang protetta da personale militare che cambia ogni ora, vi consiglio di non perdere il cambio della guardia.
taiwan
 
 
 
 
 
 
 
In giro per il quartiere di Ximen nel distretto di Wanhua. Riflessione personale: in tutto il giorno avrò incrociato si e no 3/4 occidentali, cosa che mi fa apprezzare ancora di più questo paese, non riesco peró a spiegarmi il perché… Come mai è ancora così fuori dal target dei vacanzieri occidentali? Mah..
Detto ció spero fortemente che resti così, lo preferisco assolutamente non invaso da turisti nostrani. Niente di personale con nessuno, quindi non prendetevela a male e non create polemiche inutili, è cosa nota che l’invasione di turisti in un certo senso rovina l’atmosfera.
 
 

Come al solito non poteva mancare la visita in uno dei roof top bar più belli della città. Negli ultimi anni il bar e la vita notturna della città si sono evoluti notevolmente, oggi sede di innumerevoli incredibili cocktail bar, ristoranti di fascia alta e discoteche. CÉ LA VI Taipei è una combinazione di tutto quanto sopra, nonché un’altra aggiunta allo skyline della città.
 
 
 
 
 
 

Lo Zoo di Taipei, un parco gigantesco con animali da tutto il mondo e numerosi punti di ristoro. Il prezzo è di soli 60TWD, meno di 2€. Prego i contrari di non polemizzare, mi limito a mostrare cosa offre la città.
Il più grande Zoo in Asia e casa di Yuan Zai il panda, è un must da visitare per gli amanti degli animali, è facilmente accessibile con i mezzi pubblici, lo si può raggiungere tranquillamente con la metro, ultima fermata della linea marrone. Fu originariamente fondato da un cittadino giapponese come parco zoologico privato per diventare poi lo Zoo pubblico sotto il governo della città di Taipei.

 

 
 
 
 
 
 

Eccomi sulla Maokong gondol, una delle cabino vie più lunghe che abbia mai preso, un tragitto che supera i 4km e raggiunge i 1000mt. Per uno che soffre di vertigini come me non è stata una passeggiata ma ne è valsa davvero la pena. Regala una vista mozzafiato sulla città a soli 120 TWD, circa 4€. Gli appassionati di tè apprezzeranno Maokong per la sua grande varietà di case da tè e la selezione di alta qualità, mentre altri in cerca di una pausa rilassante dalla frenetica città possono sedersi con una tazza di tè e una buona cena, il tutto ammirando le splendide viste su Taipei. La Maokong gondol è stata costruita nel 2007 e dotata successivamente di Crystal Cabins, pagando un piccolo supplemento infatti potrete scegliere queste cabine con il pavimento completamente trasparente in modo da godervi una visione completa.


 
 
 
 
 
 
 
Vista imperdibile dalla 101 Tower. Prezzo del biglietto 600TWD, un po’ caro secondo gli standard di Taiwan ma vi assicuro che li vale tutti!
Il Taipei 101 è il settimo grattacielo più alto del mondo. Il nome del grattacielo è legato al numero dei suoi piani, ovvero ben 101. E’ stato progettato dallo studio di architettura C.Y.Lee & Partners ed ha la forma cosiddetta a “bambù”, ovvero 8 moduli che s’innalzano uno sopra l’altro da un basamento piramidale. Gli angoli sono ornati da draghi d’acciaio, mentre la facciata di vetro riporta degli elementi ispirati al feng shui; tutta la costruzione è basata sul numero 8, poiché è un numero portafortuna per tradizione cinese.
Le decorazioni sui quattro lati della facciata rappresentano i talismani ruyi, simboli di protezione e buona fortuna. Ogni sera il grattacielo viene illuminato con uno dei sette colori dell’arcobaleno. La struttura, infatti, è stata costruita per sopportare qualsiasi situazione, dai forti venti che possono raggiungere anche i 200 km/h ai terremoti. Già durante la costruzione, il grattacielo ha brillantemente superato un terremoto di magnitudo 6,8 della scala Richter. Tornati al piano terra, ricordatevi di fare un’ultima sosta al centro commerciale adiacente alla torre, che vanta centinaia di griffe da tutto il mondo, ristoranti, tra cui uno stellato, e bar.
L’osservatorio di Taipei 101 è aperto tutti i giorni fino alle 21:00.
       
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

In treno verso Ruifang per poi raggiungere Jiufen, la famosissima “città incantata” che ispirò Miyazaki nella realizzazione dell’anime vincitore di un Oscar come migliore film di animazione. Il prezzo del biglietto è di 59TWD, poco meno di 2€. Per soli 35€, ecco la nostra camera a Jiufen!
Jiufen è davvero un gioiellino da visitare ed è solo a un’ora di treno da Taipei, nel nord di Taiwan. Qui potrete rivivere le vecchie usanze del paese e godere di una vista mozzafiato sull’oceano.
Raggiungere Jiufen da Taipei è semplice, basta prendere un treno fino a Ruifang e da lì uno dei tanti autobus che risale la montagna. La vista durante il viaggio è fantastica; percorrerete la costa taiwanese e non riuscirete a staccare gli occhi dal finestrino.
Il nome Jiufen vuol dire nove porzioni ed è stato scelto perché durante i primi anni della dinastia Qing, nel minuscolo paesino di Jufeng abitavano solo nove famiglie. Quando vennero scoperti i giacimenti d’oro nei suoi dintorni, si creò una corsa all’oro tale che il villaggio divenne una città vera e propria. Con la successiva colonizzazione giapponese, Jiufen divenne una città ancora più grande e tutt’oggi conserva alcune caratteristiche nipponiche. La bellezza particolare di questo paese è che quasi tutte le costuzioni sono rimaste originali e immutate, ed è questo il punto di forza di Jiufen, dopo che l’attività nelle miniere d’oro subì un drastico calo. Le strade della cittadina sono un labirinto di café, case da tè, ristoranti, bancarelle di cibo e negozietti di souvenir. È questa infatti l’attrazione più grande del posto: perdersi nei vicoli.
A spasso per Jiufen, la città incantata…
 
 
 
 
 
 
 

Per spostarmi da Taipei a Kaohsiung ho optato per il treno veloce, circa 350km in 1H e mezzo. Il prezzo è di 40€ con posto assegnato ovviamente. Sono passato dal Liuhe night market perché tanto decantato in molti blog, italiani e non. Sinceramente non ci ho trovato niente di che, piccolo, turistico e con sole bancarelle di cibo. Avendolo vicino all’hotel ci ho fatto un salto ma se passate da queste parti ve lo sconsiglio vivamente. Domani andrò al Ruifeng Night Market sempre qua in città. Per quel che ho potuto sentire in giro sono sicuro che sarà una piacevole scoperta.
 
 
 
 
Finalmente alla pagoda del Dragone e della Tigre, come usanza dice è buon auspicio entrare dalla bocca del dragone ed uscire da quella della tigre… fatto
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ecco il vero Night Market, finalmente qua ho trovato quello che mi aspettavo, niente a che vedere con quello che ho visitato ieri sera. Come potete vedere ognuno ha la propria concezione di bellezza, io la ritrovo sopratutto nel caos. Il mercato notturno che ho visitato ieri offriva troppo poco, poche bancarelle, tutte ordinate, e poi si chiamava ‘tourist’ già la parola mi faceva storcere il naso. Visto che molti di voi mi hanno chiesto informazioni sul cibo, voglio rassicurare tutti, state pure tranquilli, a Taiwan si mangia di tutto e benissimo, dalla pizza al sushi. Ci sono ristoranti per tutti i gusti e per tutte le tasche. In partenza per Kenting, 2 ore di bus preso direttamente dalla stazione Zuoying di Kaohsiung. Il prezzo del biglietto è di 600TWD, circa 16€ per andata e ritorno (aperto, decidiamo noi giorno ed ora). Dopo aver noleggiato un motorino ci siamo avventurati per Kenting ed abbiamo appena visitato una fattoria locale, un’esperienza fantastica. Direttamente dal produttore, non vi dico com’era questo latte.. a dir poco squisito.
 

Ci stiamo dirigendo presso la nostra prossima tappa: Taichung. Utilizzeremo ancora una volta il treno veloce, circa 40 minuti di viaggio per fare oltre 200km al prezzo di 20€ a testa più o meno. Il treno viene completamente pulito e igienizzato prima di ogni partenza cambiando persino il poggiatesta. Quasi come i nostri eh. Impossibile venire a Taichung senza passare dal Rainbow Village. Reso famosissimo dall’ultra 90enne veterano di guerra Huang Yung-fu, che è riuscito a salvare la sua casa dalla demolizione proprio grazie ai colori. Quando a Nantun rimasero solamente undici persone, il Governo taiwanese decise di abbattere il villaggio per costruire nuove abitazioni. Fu allora che Huang Yung-Fu decise di dipingere la sua casa, prima all’interno e poi all’esterno, e – in seguito – le case vicine. Arrivò così a coprire ogni centimetro di quei muri con tinte accese e disegni astratti, andando a creare quello che oggi è soprannominato il “Rainbow Village“, il “villaggio arcobaleno”.
 
 

In molti mi state chiedendo se questo viaggio sia adatto o meno adatto a famiglie e coppie con bambini più o meno piccoli. Vi garantisco che in questo paese i bimbi vengono prima di tutto e sono sempre al centro dell’attenzione. Credevo di averne già viste tante ma oggi mi sono ritrovato davanti ad una vera e propria SPA per bebè, così come in ogni centro commerciale o parco ci sono aree e interi piani dedicati interamente ai più piccoli. Purtroppo non sono riuscito a fotografarlo ma vicino a Kenting c’era un parco giochi che aveva delle vere e proprie mini ruspe con le quali i bambini potevano divertirsi su cumuli di terra (uno spettacolo). Quindi partite pure tranquilli, si divertiranno anche loro.
 
 
 
 

Stamani abbiamo preso un autobus ed abbiamo fatto circa 2h e mezza di strada per arrivare sulle montagne, siamo venuti alla Qingjing farm. Una meta molto conosciuta dai Taiwanesi ma fuori dalle guide turistiche. Quassù abbiamo una temperatura di 18/20 gradi, decisamente più bassa rispetto a quanto eravamo abituati. Aver avuto la possibilità di portare un gregge al pascolo in un posto incantevole come questo è stata un’esperienza stupenda, per molti può essere una cosa normale, si fa anche da noi, certo non lo metto in dubbio, ma per me è stata la prima volta.
 
 
 

Di buona mattina abbiamo raggiunto il quartiere di Bitan a Taipei, abbiamo preso la linea verde della metro fino all’ultima fermata, Xindian. Per il nostro giretto romantico sul fiume abbiamo scelto il cigno motorizzato, fa troppo caldo per pedalare, 300TWD (circa 10€) per mezz’ora di relax, li merita tutti. Un negozio interamente dedicato a One Piece, spettacolo. Questo quartiere è veramente molto simile ad Harajuku. Mancano solo i cosplayer
 
 
 
 
 

Con questo post vorrei parlarvi del “giochino” che si è inventato il governo Taiwanese con lo scopo di ridurre l’evasione fiscale. Su ogni scontrino per qualsiasi acquisto, che sia una bottiglietta di acqua piuttosto che un conto al ristorante troverete 8 numeri (quelli che seguono le 2 lettere) come vedete in foto. Ogni 2 mesi vengono estratti in diretta nazionale e i vincitori riceveranno premi in denaro, i più fortunati diventano milionari. Con questo metodo la popolazione pretende lo scontrino e lo conserva fino all’estrazione. Molti di questi vengono anche usati come mance (come abbiamo fatto spesso anche noi), potete metterlo senza problemi nelle varie scatoline che trovate alle casse. Secondo me è una iniziativa ottima! Vi ricordo che il popolo Taiwanese è già di per se molto corretto, infatti dopo il Giappone è considerato il paese più sicuro e tranquillo del mondo. Voi cosa ne pensate?
 
 

7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *