In arrivo la tassa “viaggiatori”, altra stangata in arrivo

Sciopero Enav 20 luglio 2018 | Voli a rischio | Gli aeroporti coinvolti 
 
Arriva una nuova stangata per chi viaggia. Di fatto l'Anci in audizione al Senato sul dl Fiscale ha messo sul campo le proproste per dare ossigeno alle casse dei Comuni

Si In cima alle richieste c'è un nuovo tributo da applicare nelle città metropolitane di circa 1-2 euro sui biglietti dei passeggeri che partono dagli aeroporti e dai porti. Inoltre i Comuni hanno chiesto un aumento dei tariffari per le imposte sulla pubblicità e l'unificazione di Imu Tasi in una tassa unica. Insomma la stangata ormai è dietro l'angolo ed è frutto anche di una mossa del governo. Infatti, come riporta Italia Oggi, lo sblocco della leva fiscale che aveva bloccato i tributi negli ultimi tre anni, di certo provocherà un aumento delle tasse locali.

"Il parlamento tenga conto delle questioni che abbiamo sollevato perché gli enti non hanno più la possibilità di comprimere la spesa", ha affermato il vicepresidente dell'Anci, Filippo Nogarin. Il sottosegratario all'Economia, Laura Castelli aveva rasscurato i cittadini sul fronte delle imposte: "Con lo sblocco della leva fiscale non ci saranno aumenti sulle imposte. I sindaci sono responsabili". Dalle prime richieste pare che la stangata sia assicurata...