Cosa vedere a Minorca: 7 destinazioni imperdibili

by supporto

In questo nuovo articolo troverai una selezione delle cose più belle da vedere a Minorca, a partire dalle spiagge migliori fino ad arrivare alle attrazioni culturali. 



Situata nell’arcipelago delle Baleari, Minorca attira ogni anno numerosi turisti impazienti di visitare le sue splendide spiagge. Ma se pensi al posto come a un’isola dove godere soltanto di sole e mare ti sbagli di grosso. Infatti, contrariamente a ciò che si possa credere, Minorca vanta un concentrato di storia e cultura non di poco conto.

Una meta ideale per i giovani, ma anche per le famiglie con bambini in cerca di una vacanza all’insegna del relax.

Il periodo migliore per un viaggio a Minorca va da maggio a ottobre, quando non mancano le belle giornate di sole che invitano a fare un bel tuffo nelle acque cristalline dell’isola.

Nonostante Minorca sia tutta bellissima, vi sono almeno 7 itinerari che riteniamo davvero “imperdibili”. Approfondiamoli subito.



1.Mahón

Mahón è la capitale di Minorca, conosciuta principalmente per il suo bellissimo porto naturale, che è anche uno dei più grandi d’Europa. La città custodisce uno dei centri storici meglio conservati di sempre, con bellissimi palazzi in perfetto stile barocco.

Da qui le opzioni sono davvero tante: da non perdere una visita al municipio, alla Chiesa di Santa Maria e al Bastione Di Sant Roc, unico resto dell’antica cinta muraria.

Prima di lasciare Mahón ti consigliamo di provare il formaggio Maò, gustoso e inconfondibile grazie alle sue note leggermente piccanti.

2.Ciutadella

Situata nell’estremo occidente di Minorca, Ciutadella è l’antica capitale dell’isola. Per esplorare al meglio la città non ti resta che passeggiare per le stradine del suo centro storico, dove ti imbatterai facilmente in angoli suggestivi come Piazza des Bornes con al centro un obelisco che commemora le vittime innocenti dell’invasione turca.

Veramente bello e suggestivo il porto di Ciutadella, con tantissimi locali dove mangiare dell’ottimo pesce fresco.

3.Naveta d’Es Tudons 

Appartenente all’antica civiltà talaiotica, la Naveta d’Es Tudons è un tesoro impedibile sull’isola di Minorca. In questa tomba funeraria collettiva sono stati ritrovati oltre 100 resti umani e organici. Composta da grandi blocchi in pietra, la naveta si trova alle porte di Ciutadella. Il suo interno può essere visitato al costo di 2 €.

Altri monumenti preistorici da non perdere a Minorca sono: Torre de Son Ganxo, Torre d’en Galmés e, soprattutto, la Necropoli di Cala Morell, con 14 grotte scavate nella roccia.



4.Spiagge

Minorca è una delle isole Baleari più gettonate dai turisti di tutto il mondo grazie al fascino delle sue spiagge. Qualche esempio? Le vicinissime Cala Macarella e Cala Macarelleta, che pur non offrendo alcun servizio sono due delle mete più ambite di tutta l’isola. Le acque sono turchesi, quasi trasparenti, mentre la sabbia è bianca e finissima. A causa dell’affollamento, specie durante l’alta stagione, non è consigliabile arrivare con la propria auto. Meglio prendere il bus che parte ogni 20 minuti da Ciutadella.

Anche Cala Turqueta è una spiaggia che merita d’essere vissuta. Circondata da scogli e pini questa caletta è meta di molti turisti grazie alle sue acque limpide e pulite. Per chi viaggia con i bambini consigliamo Cala Galdana che dispone di tutti i comfort di cui si potrebbe avere necessità.

Anche spostandoci verso nord possiamo trovare alcune delle spiagge più belle di Minorca, come la particolarissima Cala Pregonda rinomata per la sua soffice spiaggia rossa. Qui il modo ideale per scoprire la ricchezza dei fondali è praticare lo snorkeling.

Agli amanti della tranquillità segnaliamo queste spiagge di Minorca meno affollate ma ugualmente affascinanti: Cala Escorxada, Cala Es Talaier, Son Bou e Cala Trebalúguer.

5.Fornells

A Nord dell’isola è possibile visitare un pittoresco villaggio di pescatori: si tratta di Fornells, una tranquilla località che si affaccia sul mare. È bello fare shopping fra i vari negozi di souvenir e botteghe del posto. Se ne hai la possibilità visita Torre de Fornells: da qui potrai godere di viste imperdibili sul mediterraneo e sulla città.

6.Binibeca 

Una delle attrazioni turistiche più suggestive di Minorca è Binibeca, pittoresco villaggio costruito intorno al 1972 e caratterizzato da case ricoperte di bianco calce, disposte come a formare un labirinto. Concediti una passeggiata per le vie storiche del borgo e se decidi di visitare la bellissima spiaggia di Binibeca ricorda di indossare delle scarpe da scoglio: il litorale è caratterizzato anche da rocce oltre che da sabbia.

7.Lithica

Un’ultima attività imperdibile da concedersi a Minorca è rappresentata da Lithica, vecchia cava di pietra dalle sorprendenti forme geometriche. Qui un tempo si estraeva il marés, ovvero una pietra calcarea utilizzata per la costruzione delle case. Il percorso all’interno del labirinto è un’avventura che vale la pena concedersi!

Se questo articolo ti è stato utile segui le mie avventure anche su Facebook e Instagram


>

You may also like

Leave a Comment