Viaggio a Bali

Dopo un viaggio a dir poco stancante sono passato dai vulcani del Bromo a Bali. Prima di trasferirmi sulla costa ho deciso di fermarmi un paio di notti a Ubud e visitare bene l’interno dell’isola.
Con soli 25 € a notte (due persone) ho trovato un hotel in perfetto stile indonesiano,immerso nella vegetazione ma allo stesso tempo vicinissimo al centro di Ubud, a soli 10 minuti a piedi dalla famosissima foresta delle scimmie.

Una vera oasi di pace al centro della città, questo è il Saraswati Temple di Ubud. Comodo, rilassante e veloce da vedere, merita assolutamente una visita. Ingresso gratuito.

Per quanto riguarda la Nightlife, vi anticipo che Ubud non ha niente a che vedere con le zone della costa tipo Kuta, tuttavia ci sono diversi café, pub e ristoranti, non vi annoierete sicuramente. Giusto per citarne un paio vi consiglio il ‘Laughing Buddha Bar’ ed il ‘No Mas’.
In mattinata vi consiglio di farvi una passeggiata nella foresta delle scimmie, abitata da più di 700 esemplari, l’ingresso costa 50.000 IDR, circa 3 €. Gli incontri ravvicinati sono davvero frequenti, vi consiglio di tenere stretti occhiali e macchine fotografiche, le scimmiette hanno le mani lunghe…
A 10 minuti dal centro di Ubud potrete trovare il Goa Gajah meglio conosciuta come “Grotta dell’ Elefante”, una caverna misteriosa, circondata da antichi templi induisti. Il biglietto costa circa 0,60 € ed è facilmente raggiungibile anche in motorino, il noleggio costa 4/5€ al giorno.
Impossibile perdere le risaie a terrazza di Tagalalang. A pochi km da Ubud, vi troverete immersi nel verde in uno scenario mozzafiato. Vi consiglio di passeggiare tra le terrazze per ammirarle da varie angolazioni, mi raccomando, fermatevi a bere qualcosa di fresco al bar è veramente rilassante davanti ad un panorama così bello!
Le cascate Tegenungan, un vero gioiello nel bel mezzo della foresta indonesiana, una vera meraviglia. Dopo una discesa a dir poco ripida arriverete in una spiaggia dove potrete noleggiare delle sdraio, mettervi il costume e fare il bagno per rinfrescarvi un po’, credetemi dopo il tragitto percorso ci vuole . L’ingresso costa circa 1€ vale davvero la pena visitarle. Mi raccomando portatevi giù qualche bottiglia di acqua.
Impossibile lasciare Ubud senza aver visitato il Pura Tirta Sudamala, un luogo di purificazione spirituale lontano dai percorsi turistici, immerso nella natura incontaminata. L’ingresso costa circa 1€
Lasciamoci alle spalle Ubud e andiamo verso il mare, le zone più conosciute di Bali sono Kuta e Semyniak. Tenete presente che in nessuno dei 2 casi troverete un mare eccezionale quindi scordatevi sabbia bianca e mare cristallino (arriverà anche quello. Il mare è quasi sempre mosso non per niente è considerato il paradiso dei surfisti. Per quanto riguarda il tragitto vi consiglio di prendere un taxi, costa sui 20€ e ci mette circa un’ora.

Kuta è la capitale balinese del surf e della vita notturna. Frequentatissima dai giovani, la sua popolarità è cresciuta sempre più ed offre divertimenti per tutti i gusti. Se amate la tranquillità, le spiagge deserte, il silenzio del mare ed i luoghi spirituali allora siete nel posto sbagliato. Kuta è per chi ama fare le ore piccole nelle numerose discoteche, per i giovani surfisti australiani e per chi ama gli happy hour ed i party. Come avete visto nei miei precedenti viaggi, a me piace un po’ di tutto.

Con soli 18€ a notte (in 2) ho trovato un Hotel veramente comodo, vicino al centro di Kuta e alla spiaggia.
Per girare Kuta e dintorni si può ricorrere al noleggio di un motorino, mezzo economico che permette di muoversi con grande agilità. Il prezzo è di circa 5€ al giorno e la patente italiana è sufficiente attenzione ai posti di blocco e mettete il casco.
Girellando per Kuta in motorino vi imbatterete sicuramente nei vari mercati, troverete di tutto, dall’abbigliamento contraffatto ai cellulari, passando per sandali di cuoio e bastoncini di incenso, ovviamente non possono mancare la famose maschere di Bali.

Vi consiglio di passare dall’ Old Man’s di Canggu, sulla spiaggia di Batu Bolong. Un locale semplice e spartano ma veramente di tendenza. Punto di ritrovo per turisti, surfisti accaldati e giovani ragazze. L’atmosfera è semplice e rilassata, la gente viene all’ Old Man’s per rinfrescarsi con una Bintang ghiacciata prima del suono della campana che decreta la fine dell’happy hours.
Tutti i giorni dalle 5 alle 6 del pomeriggio prendi 2 paghi 1.
E’ aperto tutto il giorno dalle 7 del mattino fino a tardi, si possono gustare colazioni, pranzi, cene e sopratutto i cocktail del tramonto.

Kuta beach è il fulcro del divertimento, affollata da giovani turisti e piana di ambulanti di ogni genere. È famosa per i suoi party e le onde adatte ai principianti, è infatti doveroso noleggiare una tavola e fare una lezione di surf. Mi raccomando, non perdetevi il tramonto sorseggiando un drink.
Lasciamo la caotica Kuta per spostarci su Lombok e raggiungere le isole Gili. Per arrivarci avete due opzioni, via mare, con Fast Boat (16 € 1h30m) o Ferrys (2.50 € 4/5ore) da Padang Bai, tenete presente che il mare non è sempre dei migliori. In alternativa potreste optare per il volo Denpasar-Lombok (25 min 15€) con Lion Air e poi traghetto fino alle Gili.

Gallery

453

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *